Museo del Bargello

Gioiello di storia e architettura, il Palazzo del Bargello di Firenze fu costruito nel 1255 e fu sede del Capitano di giustizia.

Oggi ospita il Museo Nazionale del Bargello, uno dei più importanti musei fiorentini che vanta nella sua collezione opere imperdibili di Donatello, Luca della Robbia, Verrocchio, Michelangelo, Cellini.

Di raro pregio anche la sua raccolta di bronzetti, smalti, maioliche, arazzi, mobili e tessuti appartenute alla famiglia Medici o a collezionisti privati.

La storia del Bargello

Il palazzo che ospita il Museo del Bargello è un prezioso esempio di architettura medievale e uno dei più antichi edifici di Firenze.

Fu sede di alcune fra le più importanti istituzioni cittadine e teatro di alcune vicende storiche come sedute del Consiglio dei Cento cui partecipò anche Dante Alighieri o di esecuzioni come in occasione della Congiura dei Pazzi, all’epoca in cui era adibito a carcere.

Conquista il visitatore per l’atmosfera medievale che si respira nelle sale e in particolare nel suggestivo cortile interno.

Destinato a museo dalla metà dell’800, il Bargello è stato un esempio importante nella storia del collezionismo europeo per la precocità e preziosità della sua raccolta artistica e attualmente custodisce nelle sue imponenti sale alcune fra le più importanti opere del Rinascimento italiano.

All’ingresso del museo, su via Volognana, è custodita un’imponente campana, famosa per suonare soltanto al passaggio del secolo.

Collezioni e opere

Al primo piano la scultura del Trecento fra cui il David di Donatello, capolavori di Ghiberti, Brunelleschi, Verrocchio e Luca della Robbia

Al piano terreno opere del Cinquecento toscano: Michelangelo, Sansovino, Ammannati, Cellini, Giambologna.

Di inestimabile pregio le raccolte al primo e secondo piano definite di “arti minori”, che comprendono opere in avorio, maioliche, smalti, oreficeria, bronzi, vetri… e il ricco medagliere mediceo.

Museo del Bargello (Firenze) - Cortile interno
Interno del Museo del Bargello. Foto di Kwong Yee Cheng su Flickr (CC BY-NC-SA 2.0)

Indirizzo e mappa

 Museo Nazionale del Bargello - Via del Proconsolo, 4 - 50122 Firenze

Contatti

Per contattare direttamente il museo:

Telefono: 055 2388606
Email: mn-bar@beniculturali.it

Giorni e orari di apertura

Da lunedì a domenica, ore 8.15-17.00

La biglietteria chiude alle 16.20
Le operazioni di chiusura iniziano alle 16.50

Chiusura: I, III e V lunedì del mese; II e IV domenica del mese; Capodanno, 1° maggio, Natale

Prezzo dei biglietti

Biglietto intero: € 8,00

Biglietto ridotto: € 4,00 (cittadini italiani e UE con età compresa tra i 18 e i 25 anni, docenti delle scuole statali con incarico a tempo indeterminato)

Biglietto gratuito: cittadini italiani e UE con meno di 18 anni o più di 65; docenti e studenti delle facoltà di architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione e dei corsi di laurea in lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico delle facoltà di lettere e filosofia; guide e interpreti turistici; cittadina italiani e UE diversamente abili e loro accompagnatori; personale del Ministero per i Beni e le Attività culturali; possessori della Firenze Card.

Per le riduzioni e l’ingresso gratuito è necessario portare con sè un documento valido.

Il costo dei biglietti d’ingresso può variare in caso di eventi speciali o mostre temporanee in corso.

L’ingresso è libero ogni prima domenica del mese.

Guida del museo

Ci sembra essere questa al momento la migliore guida del Museo del Bargello disponibile online:

Copertina Titolo, Autore, Casa Editrice, Prezzo
Copertina del libro "Museo Nazionale del Bargello. Guida ufficiale" (Giunti) Museo Nazionale del Bargello. Guida ufficiale
di Beatrice Paolozzi Strozzi
Giunti Editore
€ 15,30

Hotel e b&b vicini

Scopri i 6 migliori hotel e b&b di Firenze situati vicino al Bargello secondo Booking.com