Museo Casa di Dante

Dante Alighieri

Dante Alighieri è stato il più grande poeta e padre della lingua italiana.

Il suo capolavoro, la Divina Commedia, è stato per secoli alla base dell’idea comune di Inferno, Purgatorio e Paradiso e ha influenzato la poesia d’amore, la teologia e la simbologia.

Dante Alighieri nacque fra maggio e giugno del 1265 a Firenze e fu battezzato nel Battistero di San Giovanni.

Della sua vita giovanile si sa molto poco, lui stesso non ne parlò quasi mai, ma citò il quartiere di Firenze in cui era nato (all’ombra della Badia Fiorentina) e la sua fama nei secoli successivi ha permesso di individuare la casa natale.

La casa e il museo

Oggi resta molto poco dell’edificio originario, collocato in pieno centro storico e risalente per lo più al XX secolo, ma l’angolo di strada in cui si trova la cosiddetta Casa di Dante conserva ancora molto della suggestione medievale.

Le ricerche storiche sull’originale dimora del “sommo poeta” furono compiute quando Firenze divenne capitale e furono concluse nel 1868.

Il Museo della Casa di Dante fu istituito nel 1965 in occasione del VII centenario della nascita del poeta.

Museo Casa di Dante (Firenze)
L’ingresso del Museo Casa di Dante – Foto di jimforest su Flickr

Il museo ha un carattere prevalentemente storico-didattico con l’intento di far conoscere la figura di Dante e la Firenze medievale nella quale viveva.

Nelle varie sale sono custoditi oggetti in uso a medici e speziali, ricostruzioni di oggetti di uso comune e abiti del 1300.

Un percorso guidato introduce alla storica Battaglia di Campaldino cui partecipò Dante e a una ricostruzione delle strade della Firenze medievale.

La presenza di Dante e della sua Commedia è ovunque nel quartiere anche se non esiste più la casa originale.

Un ritratto del poeta, di origine misteriosa, è inciso sul pavimento della piazza antistante la casa.

Nella vicina chiesa di Santa Maria dei Cerchi, secondo la tradizione, Dante incontrò Beatrice Portinari, la donna amata protagonista della Divina Commedia e a cui dedicò la raccolta di liriche Vita Nuova.

Nella tradizione popolare questa chiesa è luogo di sepoltura di Beatrice e perciò ancora oggi meta di pellegrinaggio da parte di innamorati e appassionati di poesia che lasciano romantici biglietti indirizzati alla musa di dante. La chiesa ospita moderni ritratti dei due innamorati oltre a una preziosa pala d’altare di Neri di Bicci.

È in questi luoghi che Dante visse la sua passione per Beatrice, per la poesia e per la politica e da qui fu costretto a lasciare Firenze e morì in esilio. Chi visita questi luoghi può ancora trovarsi immerso nell’atmosfera medievale che vide la nascita del “sommo poeta” celebrato in tutto il mondo come padre della lingua italiana.

Profilo di Dante Alighieri
Profilo di Dante inciso sul lastricato antistante il museo – Foto di aphextim

Indirizzo

 Museo Casa di Dante - Via Santa Margherita, 1 - 50122 Firenze

Giorni e orari di apertura

Dal 1° ottobre al 31 marzo aperto dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 17
Chiuso il lunedì

Dal 1° aprile al 30 settembre aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 18

Prezzo dei biglietti di ingresso

Biglietto intero: € 4,00

Biglietto ridotto: € 2,00 (per gruppi scolastici e turistici, bambini da 7 a 12 anni, soci Touring Club Italiano, soci Edumusei, giornalisti, soci Assointesa)

Biglietto gratuito: per i bambini sotto i 7 anni, tessera Icom, guide turistiche e diversamente abili

Contatti

Email: info@museocasadidante.it
Telefono: 055 219 416

Visite guidate

Il Museo Casa di Dante organizza numerose ed interessanti visite guidate e laboratori didattici.

L’Inferno tour organizzato da Florence Inferno invece prevede – oltre ad altri musei e monumenti di Firenze – anche la visita al Museo Casa di Dante e alla chiesa di Santa Maria dei Cerchi.

Hotel e b&b vicini

Scopri i 6 migliori hotel e b&b di Firenze situati vicino al Museo Casa di Dante secondo i giudizi espressi sul portale Booking.com da chi ci ha soggiornato