Galleria degli Uffizi

La Galleria degli Uffizi è il museo più famoso di Firenze e uno dei musei più famosi al mondo.

Nel 2016 – con i suoi 2.010.631 visitatori – è stato il museo più visitato d’Italia.

La storia

L’edificio che ospita la Galleria degli Uffizi risale al 1560 e, per volere di Cosimo I de’ Medici, è destinato a ospitare gli uffici (uffizi) amministrativi e giuridici della città.

Venne realizzato su progetto del Vasari, che lo completò qualche anno dopo con l’aggiunta di un corridoio (il Corridoio Vasariano) di collegamento con Palazzo Pitti, residenza della famiglia Medici.

La Galleria degli Uffizi fu progettata per esaltare la potenza della monarchia recentemente insediatasi a Palazzo Vecchio. Nel 1574 i lavori, non ancora ultimati, furono affidati da Francesco I, figlio di Cosimo il Vecchio, al Buontalenti.

Nel 1580 i lavori furono ultimati e l’anno successivo Francesco I decise di adibire la loggia all’ultimo piano a galleria personale e vi fece collocare la sua collezione di dipinti quattrocenteschi, cammei, pietre, oreficeria, statue, bronzetti, miniature, strumenti scientifici e rarità naturalistiche.

Da questo momento l’edificio degli Uffizi subì ampliamenti e sistemazioni architettoniche in ragione della sua nuova funzione di galleria d’arte, sempre su progetto del Buontalenti furono costruiti il Teatro Mediceo e la Tribuna.

La nascita di Venere di Sandro Botticelli (Galleria degli Uffizi, Firenze)
Sandro Botticelli, La nascita di Venere. Foto di Context Travel (cc by-nc-sa 2.0)

Fra Cinquecento e Seicento furono realizzate la Sala delle Carte geografiche dedicata alle mappe dei domini di Firenze, di Siena e dell’Isola d’Elba, e lo Stanzino delle Matematiche che conservava strumenti scientifici molto innovativi per l’epoca.

Nel 1588 la Galleria degli Uffizi si arricchì con la presenza dell’officina dell’Opificio delle Pietre Dure, eccellenza nella lavorazione della pietra a Firenze.

Fu poi Vittoria della Rovere, moglie del Granduca Francesco III e ultima discendente dei duchi d’Urbino ad arricchire la Galleria degli Uffizi di splendide opere d’arte di Tiziano, Piero della Francesca, Raffaello, Federico Barocci ed altri.

Alle collezioni di Cosimo III si devono alcune fra le acquisizioni più importanti della Galleria, come bellissimi quadri fiamminghi (Rubens) e la Venere Medici, rarissima scultura originale greca. Nella particolare collocazione della Fonderia (Farmacia) si concentrarono negli anni le opere che destavano la curiosità della casa regnante e degli intellettuali del Rinascimento come mummie e animali imbalsamati.

Con la fine della dinastia Medici la Galleria degli Uffizi mantenne la sua integrità grazie al lascito dell’ultima erede alla famiglia Lorena, vincolato al fatto che tutta la collezione rimanesse intatta e nella città di Firenze.

Furono i Lorena ad aprire la Galleria al pubblico nel 1769 e a riordinare le collezioni secondo criteri illuministi, separando cioè le opere d’arte dalle arti minori. Furono perciò spostate altrove l’armeria, le maioliche e gli strumenti scientifici e la Galleria da allora in poi privilegiò opere di livello europeo con l’acquisizione ad esempio di quadri di Tiziano, Giorgione, Dürer.

L’Ottocento fu il secolo in cui la Galleria degli Uffizi si fregiò delle sculture di personaggi illustri collocate nelle nicchie sotto il loggiato, alcune realizzate da Giovanni Duprè.

Fu nel secolo scorso che gli Uffizi si caratterizzarono sempre più come galleria di dipinti, con lo spostamento di molte delle sculture ad altre sedi e l’acquisizione di collezioni di chiese e istituti religiosi.

Oggi il museo degli Uffizi è in fase di ampliamento, in particolare sono progettati nuovi allestimenti che permettano al pubblico di ammirare le molte preziosissime opere conservate nei deposi dell’edificio.

Sale, collezioni e opere

La Tribuna è l’ambiente più antico del museo, simbolo romantico reso famoso dalla moda europea del grand tour. Ancora oggi è uno spazio espositivo di grande fascino, riccamente decorato con smalti e conchiglie secondo il tema dei quattro elementi (Terra, Aria, Acqua, Fuoco) tipico della curiosità scientifica del Rinascimento. In questa sala è ancora possibile respirare lo spirito originario della Galleria degli Uffizi, creata per destare meraviglia con le sue opere d’arte.

Il Museo della Galleria degli Uffizi si divide in sale dedicate a periodi artistici diversi.

Le Sale del Medioevo ospitano le tre Maestà di Cimabue, Giotto e Buoninsegna e opere di scuola senese e fiorentina fra cui l’Adorazione dei Magi di Gentile da Fabriano.

L'Adorazione dei Magi di Gentile da Fabriano (Uffizi, Firenze)
Gentile da Fabriano, Adorazione dei Magi. Foto di Context Travel (cc by-nc-sa 2.0)

Nelle sale dedicate al Rinascimento troviamo opere di Masolino e Masaccio, Paolo Uccello e Beato Angelico. Nella stessa sala sono esposte le opere di Filippo Lippi e Piero della Francesca con il famoso Ritratto dei duchi di Urbino.

Spettacolare è la sala interamente dedicata a Botticelli con i suoi capolavori: la Primavera e la Nascita di Venere. Questi dipinti furono realizzati negli anni Ottanta del Quattrocento e sono il primo esempio in Italia di soggetto profano in un quadro di così grandi dimensioni.

In questa sala tutta l’evoluzione artistica di Sandro Botticelli è testimoniata dalle sue opere, opere giovanili come la Madonna del roseto e opere più mature come la Madonna della melograna. Alcune opere fiamminghe della stessa epoca sono esposte nella medesima sala a testimonianza della vivacità e apertura culturale della Firenze del Rinascimento.

Analoga a quella dedicata a Botticelli è la sala interamente occupata da opere di Leonardo da Vinci come l’Annunciazione e l’Adorazione dei Magi, cui fanno compagnia dipinti di Perugino e Signorelli.

Altre sale sono dedicate a opere del Rinascimento fiorentino e non, con i capolavori di Dürer, Mantegna e Correggio.

Le sale dedicate al Cinquecento ospitano le splendide opere di Michelangelo come il Tondo Doni, opere di Tiziano e Tintoretto.

La Sala Blu e la Sala Rossa espongono opere di pittura fiamminga, scultura e dipinti di Andrea del Sarto, Pontormo, Rosso Fiorentino, Bronzino.

Di enorme interesse sono anche le sale di Caravaggio e dei caravaggeschi che espongono capolavori come il Bacco e la Testa di Medusa oltre a quadri di Guido Reni.

Completano il patrimonio della galleria degli Uffizi il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe, una delle maggiori raccolte al mondo che comprende disegni di Leonardo e Michelangelo, la Collezione Contini-Bonacossi acquisita alla fine degli anni Novanta che vanta opere di Andrea del Castagno, Gian Lorenzo Bernini e Goya e sale dedicate alle esposizioni temporanee.

Galleria degli Uffizi (Firenze)
Un corridoio della Galleria degli Uffizi. Foto di eblaser

Indirizzo e mappa

 Galleria degli Uffizi - Piazzale degli Uffizi, 6 - 50122 Firenze

Giorni e orari di apertura

Da martedì a domenica, ore 8.15-18.50

La biglietteria chiude alle 18.05
Le operazioni di chiusura iniziano alle 18.35

Dal 6 giugno al 26 settembre 2017 l’orario del martedì sarà 8.15-22.00

Chiusura: tutti i lunedì + Natale, Capodanno e 1° maggio

Prezzo dei biglietti di ingresso

Questi i prezzi dei vari tipi di biglietti d’ingresso desunti dal sito ufficiale:

Biglietto Prezzo Aventi diritto
Biglietto intero: € 8,00
Biglietto ridotto: € 4,00 Cittadini italiani e UE con età compresa tra i 18 e i 25 anni, docenti delle scuole statali con incarico a tempo indeterminato.
Biglietto gratuito: Cittadini italiani e UE con meno di 18 anni o più di 65; docenti e studenti delle facoltà di architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione e dei corsi di laurea in lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico delle facoltà di lettere e filosofia; guide e interpreti turistici; cittadina italiani e UE diversamente abili e loro accompagnatori; personale del Ministero per i Beni e le Attività culturali; possessori della Firenze Card.

Per le riduzioni e l’ingresso gratuito è necessario portare con sé un documento valido.

L’ingresso è libero ogni prima domenica del mese.

N.B. – Il costo dei biglietti d’ingresso può variare in caso di eventi speciali o mostre temporanee. Date le mostre in corso o in programma, ad esempio, i prezzi d’ingresso attuali e dei prossimi mesi sono i seguenti:

Fino al 30 luglio 2017:

Biglietto intero: € 13,00
Biglietto ridotto: € 6,50

Dal 1° agosto al 24 settembre 2017:

Biglietto intero: € 12,50
Biglietto ridotto: € 6,25

Prenotazione telefonica

Per prenotare telefonicamente la data e l’orario della visita è possibile chiamare:

Firenze Musei
Telefono: 055 294883
Costo della prenotazione: € 4,00

N.B. – Ti verrà fornito un IdCode da comunicare poi alla biglietteria del museo al momento della visita (entrando dalla porta n.3 “Prenotati”): questo verrà poi trasformato in biglietto dopo aver effettuato il pagamento.

Acquisto biglietti online

È anche possibile acquistare i biglietti online su:

B-ticket.com
Sito ufficiale per la vendita dei biglietti della Galleria degli Uffizi e degli altri Musei Statali Fiorentini

N.B. – Si tratta di una prevendita: devi quindi avere a disposizione una carta di credito per poter completare l’acquisto dopodiché riceverai una mail con un voucher da stampare e presentare alla biglietteria del museo 10-15 minuti prima dell’orario di visita scelto (entrando anche in questo caso dalla porta n. 3 “Prenotati”).

Mostre temporanee

Questo l’elenco di tutte le mostre in corso presso le Gallerie degli Uffizi e in più l’archivio di quelle passate, del 2017 e degli anni precedenti:

Mostre in corso

Titolo mostra Durata
Il Cosmo Magico di Leonardo
L’Adorazione dei Magi restaurata
28 marzo – 24 settembre 2017
Facciamo presto!
Marche 2016 – 2017: tesori salvati, tesori da salvare
28 marzo – 30 luglio 2017

Mostre passate

Titolo mostra Durata
Plautilla Nelli
Arte e devozione in convento sulle orme di Savonarola
8 marzo – 4 giugno 2017
Il restauro del trittico con la Resurrezione di Lazzaro di Nicolas Froment 7 marzo – 30 aprile 2017
Giorgio Castelfranco
Curatore, mecenate, difensore d’arte
24 gennaio – 26 febbraio 2017
La tutela tricolore
I custodi dell’identità culturale
20 dicembre 2016 – 14 febbraio 2017
Scoperte e Massacri
Ardengo Soffici e le Avanguardie a Firenze
27 settembre 2016 – 8 gennaio 2017
Fece di scoltura di legname e colorì
La scultura del Quattrocento in legno dipinto a Firenze
21 marzo – 28 agosto 2016
Piero di Cosimo (1462-1522)
Pittore “fiorentino” eccentrico fra Rinascimento e Maniera
23 giugno – 27 settembre 2015
Gherardo delle Notti
Quadri bizzarrissimi e cene allegre
10 febbraio – 24 maggio 2015
Puro Semplice e Naturale
nell’arte a Firenze tra Cinque e Seicento
17 Giugno – 2 Novembre 2014
Le Stanze delle Muse
Dipinti Barocchi dalla Collezione di Francesco Molinari Pradelli
11 febbraio – 11 maggio 2014

Libri sulla Galleria degli Uffizi

Una selezione di quelli che ci sembrano i migliori libri, cataloghi e dvd sugli Uffizi disponibili al momento online:

Libri, cataloghi, guide

Copertina del libro "Galleria degli Uffizi. Arte, storia, collezioni" (Giunti) Galleria degli Uffizi. Arte, storia, collezioni
di Gloria Fossi
Giunti Editore
Copertina del libro "Galleria degli Uffizi. Guida ufficiale. Tutte le opere" (Giunti) Galleria degli Uffizi. Guida ufficiale. Tutte le opere
di Gloria Fossi
Giunti Editore
Copertina del libro "Galleria degli Uffizi. I capolavori" (Giunti) Galleria degli Uffizi. I capolavori
di Gloria Fossi
Giunti Editore

Libri per ragazzi

Copertina del libro "La Galleria degli Uffizi a Firenze" (Sillabe) La Galleria degli Uffizi a Firenze
di Barbara Conti, M. Lisa Guarducci, Silvia Mascalchi, Francesca Stufa (a cura di)
Sillabe
Copertina del libro "Colora tu... La Galleria degli Uffizi a Firenze" (Sillabe) Colora tu… La Galleria degli Uffizi a Firenze
di Francesca D’Alfonso
Sillabe

DVD

Copertina del DVD "Galleria degli Uffizi - Il grand tour del XXI secolo" (Cecchi Gori) Galleria degli Uffizi – Il gran tour del XXI secolo
Sean Patrick Lovett (Attore), Alessandro G.A. D’Alessandro (Regista)
Cecchi Gori
Copertina del DVD "Firenze e gli Uffizi" (Koch Media) Firenze e gli Uffizi. Viaggio nel cuore del Rinascimento
di Luca Viotto (Regista)
Koch Media

Hotel e b&b vicini

Di seguito alcuni hotel, b&b e appartamenti in affitto  da noi consigliati e molto vicini alla Galleria degli Uffizi:

Hotel degli Orafi (elegante hotel 4 stelle posto accanto al museo, vista su Ponte Vecchio, Palazzo Vecchio e Duomo)
Corte dei Neri Residenza d’Epoca (bed and breakfast dallo stile classico e dall’ottimo rapporto qualità-prezzo)
Appartamento Signoria (stupendo appartamento ospitato in un palazzo del Trecento e a soli due minuti dal museo)
Uffizi Home and Florence (elegante appartamento in stile toscano a 100m da Uffizi e Piazza della Signoria)